Author Archives: Marco Prastaro



Marco Prastaro

Eucrazia
in Psicologia

Eucrazia

Abstract   C’è, nella teoria della società formulata da Aristotele, un alcunché di molto affine alla fisiologia dell’essere umano. E’ la cellula, infatti, organismo fondamentalmente sociale, che ricava il suo sostentamento, prima ancora che da se stessa, dalle solide e basilari interazioni che stabilisce con elementi fra i più disparati, omologhi od eterologhi, del tessuto di cui è componente essenziale. [box type=”info”] foto: http://www.bb-montedeipegni.com/ app/img/ercole.jpg[/box]

0
01 Lug 2014
Il Paziente Affetto da Sindrome Parkinsoniana Complicata
in Neuroscienze, Prima Pagina

Il Paziente Affetto da Sindrome Parkinsoniana Complicata

Dalla Gestione Farmacoterapica alla Neurochirurgia Funzionale Stereotassica Abstract I disturbi neurodegenerativi costituiscono un pool composito di patologie, caratterizzate da un processo cronico e selettivo di morte cellulare. L’esatta etiologia di queste malattie appare ancora non del tutto nota; fattori di rischio ad impronta sia genetica, sia ambientale assumono un ruolo importante nel determinismo della patologia. Il deterioramento delle regioni neurali colpite dal processo degenerativo conduce,...

Leggi tutto

0
11 Mag 2013
Neuroncologia clinica generale
in Neuroscienze, Prima Pagina

Neuroncologia clinica generale

«Alla fine rimarrebbe ancora aperta la grande questione, se cioè possiamo fare a meno della malattia, anche per lo sviluppo della nostra virtù, e se in particolare la nostra sete di conoscenza e di conoscenza di sé non abbia bisogno dell’anima malata altrettanto che della sana». Friedrich W. Nietzsche   Due sono i momenti topici del ciclo biologico di una cellula: la moltiplicazione e la...

Leggi tutto

0
22 Set 2012
Omeostasi dei processi mentali e schizofrenia
in Neuroscienze, Prima Pagina

Omeostasi dei processi mentali e schizofrenia

Abstract E’ la schizofrenia una sindrome tipicamente eterogenea quanto a pattern sintomatologico e percorso nosodromico. In essa è possibile, infatti, riconoscere un assieme alquanto polimorfo di disturbi del pensiero e del comportamento, a matrice eminentemente psicotica. Bleuler, colui che diede alla sindrome schizofrenica l’attuale definizione, etichettò questo stato come “autismo”, ad indicare l’universo tutt’interiore in cui i pazienti solevano ritirarsi. Minkowski ne parla come di...

Leggi tutto

1
02 Lug 2012