La Mente Ama

La Mente Ama

Per capire ciò che siamo con gli affetti e la propria storia

di Alessandro Bertirotti

La mente umana non è il mero risultato del funzionamento neurologico cere­brale: il cervello infatti è un organo del tutto particolare, la cui funzionalità e il cui sviluppo dipende sia da fattori endogeno-fisici, sia da fattori esogeno-culturali. Per questo ogni essere umano è un vero e proprio mistero, anche dal punto di vista evoluzionistico: infatti, neppure la teoria darwiniana spiega le capacità, abilità e competenze cognitive che la mente esprime. Ciò che la scienza occidentale ha perso di vista è che ogni essere umano è e ragiona in funzione dell’amore. Tutto ciò che gli uomini fanno, coinvolge un lavoro mentale; e la mente opera, descrive e desidera per lo più sulla base di ragionamenti di tipo affettivo. In questo libro si scopre cosa accade dentro di noi, nella nostra mente, quando viviamo, quando instauriamo relazioni affettive con ciò che ci circonda, quando incontriamo l’amore – non necessariamente quello di coppia – e perché lo cerchiamo e lo vogliamo incontrare con tutte le nostre forze. Il nostro volere di fondo, quello per cui esistiamo come persone e come società, è un volere ragionevol-mente amoroso. Il cervello umano contiene le stesse misteriose leggi dell’universo, ed è forse per questo che continua a es­sere l’oggetto più indagato dalla scienza.

Questo libro cerca di svelarci i segreti del nostro ragionamento, come essere umani in quanto tali, per scoprire che le stelle che trapuntano il cielo abitano anche i nostri neuroni.

Alessandro Bertirotti è docente di Antropologia culturale presso l’Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Relatore in importanti conferenze nazionali e internazionali (nel 2009, Terzo Congresso Internazionale di Psicologia), tiene anche corsi di aggiornamento presso ASL italiane, e svolge attività di consulenza sulla comunicazione scientifica per Sky, testate giornalisti­che nazionali e internazionali. È stato fino al 2008 consulente del Direttorato Ge­nerale Impiego e Affari Sociali della Comunità Europea ed è membro della dire­zione scientifica della rivista scientifica online Neuroscienze.net. È membro di numerose associazioni scientifiche e si sta occupando da qualche anno della divulgazione presso il grande pubblico di una teoria sull’organizzazione dei “contenuti della mente”. È socio fondatore e vice presidente di ANILDA Onlus, Associazione Nazionale per l’Inserimento Lavorativo e l’emancipazione dei Diversamente Abili.

Share

Alessandro Bertirotti
Alessandro Bertirotti

Alessandro Bertirotti è nato nel 1964. Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio Statale di Musica di Pescara e laureato in Pedagogia presso l'Università degli Studi di Firenze, all'interno della quale è docente di Antropologia Culturale e della Mente. È stato docente presso i Corsi di formazione per l'Assessorato alla Sanità della Regione Toscana e nel 2009 ha partecipato come relatore al Terzo Congresso Internazionale di Psicologia, presso il Centro Universitario de Ixtlahuaca (CUI), in Mexico, sul tema della costruzione dell'etica nell'umanità. È socio fondatore e vice presidente della ANILDA (Associazione Nazionale per l'Inserimento Lavorativo e l'emancipazione dei Diversamente Abili) con sede a Milano. Fa parte di Comitato Scientifico ed è direttore dell'area Antropologica Umanistica e Culturale del Centro Studi Internazionale Arkegos. Svolge inoltre attività di ricerca in Biomusicologia presso i Laboratori di Antropologia dell'Università degli Studi di Firenze. E' membro dell'International Institute for the Study of Man di Firenze, dell'A.I.S.A. (Associazione Interdisciplinare di Scienze Antropologiche), della Società di Antropologia ed Etnologia di Firenze ed è ideologo del Movimento Uomo Nuovo di Napoli. Dal 2009, partecipa continuativamente a format televisivi, come Antropologo della mente, presso le emittenti SKY e locali. È direttore scientifico della collana Antropologia e Scienze cognitive per la Bonanno Edizioni, curatore delle rubriche Biomusicologia e Psicologia e Musica, e membro della Direzione scientifica della Rivista scientifica on-line www.neuroscienze.net.

Lascia un commento