PLACEBO

glossarioterapia o sostanza farmacologica che influenza la situazione ed il comportamento di un soggetto non in virtù di una sua effettiva efficacia (in realtà del tutto assente), ma esclusivamente in base ad un meccanismo di suggestione. La stessa etimologia del termine, derivante dal verbo latino placere (accontentare), sta a sottolineare che ciò su cui si fonda il cambiamento sono i motivi connessi alla sua stessa aspettativa.
Sostanze “placebo” sono impiegate in esperimenti atti a testare l’efficacia di un nuovo farmaco su un gruppo sperimentale; il placebo viene somministrato ad un gruppo di controllo e, solo successivamente, si confrontano gli effetti di entrambe le sostanze, stabilendo l’azione effettiva del farmaco oggetto di studio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: