Dislessia: possibili origini ed aspetti psicofisiologici
set09

Dislessia: possibili origini ed aspetti psicofisiologici

Abstract: cosa si cela dietro la dislessia, il più diffuso Disturbo Specifico dell’Apprendimento? Numerosi studiosi si interrogano sulle possibili origini di questa problematica, la scoperta delle quali potrebbe far luce su aspetti ancora ignoti e fornirebbe un notevole contributo per la progettazione di possibili interventi mirati e più efficaci. Gli uomini sono in grado di comunicare tra loro mediante il linguaggio (verbale, non...

Read More
La Neuropsicanalisi
feb04

La Neuropsicanalisi

Abstract La neuropsicanalisi, integrando la conoscenza della psicoanalisi con le corrispondenti scoperte e conoscenze delle neuroscienze, dà alla psicoanalisi la possibilità di uscire dall’isolamento che l’ha sempre più avvolta in questi ultimi anni, di servirsi di metodi di controllo sperimentale delle proprie osservazioni suggerendo un nuovo linguaggio integrato ed un nuovo metodo, che possano consentire alla stessa materia (la...

Read More
L’apporto delle Neuroscienze alla Criminologia
dic06

L’apporto delle Neuroscienze alla Criminologia

E’ antica quanto il mondo la diatriba circa la relazione fra mente e cervello. Già Ippocrate (460-379 a.C.), padre della medicina occidentale, si poneva il problema del rapporto fra cervello e funzioni psichiche e nella sua opera: “Sul male sacro” attribuiva il ruolo di centro delle emozioni al cervello. A questa visione del cervello come centro delle sensazioni e dell’intelligenza si contrapponeva quella di Aristotele (384-322 a.C.)...

Read More
Prosopoagnosia: analisi di un disturbo sottovalutato
nov28

Prosopoagnosia: analisi di un disturbo sottovalutato

Abstract: che cosa indichiamo con il termine “prosopoagnosia”? Una malattia a quanto pare molto più diffusa di quanto sembra. In questo articolo vengono presentati l’origine, i principali aspetti e le difficili problematiche riguardanti questa grave malattia, ancora poco conosciuta dalla maggior parte delle persone. Il primo caso di prosopoagnosia fu descritto nel 1867 da Quaglino, ma il suo lavoro non venne scientificamente...

Read More
Aspetti Psicopatologici, Neuropsicologici, Biofisici della Trisomia 21
ott03

Aspetti Psicopatologici, Neuropsicologici, Biofisici della Trisomia 21

 La trisomia 21 fu per la prima volta riconosciuta e decodificata da L.Down nel 1866; solo successivamente Lejeune nel 1959 mise in rilievo il carattere genetico, identificando l’alterazione cromosomica che ne è alla base. La “trisomia 21” è per ciò definita, per la presenza di tre cromosomi nel sito 21 ed esiste clinicamente in tre forme: – la forma classica (92% casi), derivata da un fenomeno di non-disgiunzione. Uno dei due...

Read More
Pagina 1 di 612345...Ultima »