Aspetti Psicopatologici, Neuropsicologici, Biofisici della Trisomia 21
ott03

Aspetti Psicopatologici, Neuropsicologici, Biofisici della Trisomia 21

 La trisomia 21 fu per la prima volta riconosciuta e decodificata da L.Down nel 1866; solo successivamente Lejeune nel 1959 mise in rilievo il carattere genetico, identificando l’alterazione cromosomica che ne è alla base. La “trisomia 21” è per ciò definita, per la presenza di tre cromosomi nel sito 21 ed esiste clinicamente in tre forme: – la forma classica (92% casi), derivata da un fenomeno di non-disgiunzione. Uno dei due...

Read More