Tag: Spirito


geralt / Pixabay

I misteri e i segreti del cervello e della mente

La riflessione su mente, anima, psiche, spirito appartiene alla storia della filosofia, a cominciare da Platone, Democrito, Aristotele e dagli stoici, attraversa il pensiero di Agostino e giunge alla filosofia moderna, quando Cartesio opera una svolta nel considerare la mente una sostanza immateriale che interagisce con il corpo (dualismo interazionista). Nel ‘900, prima la filosofia della mente poi le nuove neuroscienze assumono peculiarità materialistiche e...

Read More


Il rapporto fra scienza, religione e Dio

Il rapporto fra scienza, religione e Dio

Gli straordinari, inarrestabili, progressi della scienza stanno allontanando l’uomo, come sostengono molti studiosi, da ogni riferimento alla visione spirituale  del mondo, lasciando cadere qualsiasi richiamo all’idea metafisica e morale. Il pensiero contemporaneo tende sempre più a rifiutare l’assoluto, oscillando tra visioni prometeiche di grandezza e tragiche negazioni della propria identità. L’uomo vuole sostituirsi a Dio. Ma un mondo senza Dio, per Dostoevskij, è un mondo...

Read More


fonte: http://ramanzin.files.wordpress.com/ 2009/10/image001.jpg

NEUROSOCIETÀ – Brain Awareness Week 2010

LUNEDÌ 15 MARZO 2010 DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA “SAPIENZA” UNIVERSITA’ DI ROMA Le ricerche sul cervello nelle ultime due decadi hanno affrontato temi considerati non-affrontabili con la logica della ricerca scientifica. Discipline legate alle scienze e persino alle arti hanno indossato il prefisso neuro al punto che si è sentito e letto di Neuroeconomia, Neuroetica, Neuroestetica. Per alcuni si è trattato di operazioni inappropriate o addirittura...

Read More


fonte: http://www.gsgis.k12.va.us/

L’apporto delle Neuroscienze alla Criminologia

E’ antica quanto il mondo la diatriba circa la relazione fra mente e cervello. Già Ippocrate (460-379 a.C.), padre della medicina occidentale, si poneva il problema del rapporto fra cervello e funzioni psichiche e nella sua opera: “Sul male sacro” attribuiva il ruolo di centro delle emozioni al cervello. A questa visione del cervello come centro delle sensazioni e dell’intelligenza si contrapponeva quella di Aristotele...

Read More



Einstein non Era Autistico

Il mistero dello sviluppo della mente Giovanni Papini in “GOG”, il suo straordinario libro (attuale, scientificamente preciso e culturalmente creativo) racconta l’incontro immaginario con Albert Einstein che, per chiarire subito il nucleo fondante del suo pensiero dice “… per natura io sono nemico della dualità”. Proprio questa dichiarazione spiega perché lo scienziato non possa essere autistico: il suo “scopo supremo”, il suo “modello mentale” (diremmo...

Read More



Sciamanesimo e Modernità

Lo sciamanesimo “primitivo”, è un fenomeno magico-religioso che, originatasi nei territori dell’Asia centro-settentrionale e praticato presso i popoli artici, paleosiberiani ed uralo-altaici, si è diffuso, per migrazioni attraverso lo stretto di Bering, in tutta l’America settentrionale e meridionale, oltre che in molte zone dell’Asia meridionale e orientale e in Australia. Alcuni ritrovamenti archeologici fanno addirittura risalire la comparsa dei primi fenomeni sciamanici alle culture di...

Read More



Cervello, scienza e fede

Brevi riflessioni sul tema della BIO-Informazione "Fede e Scienza" nascono nel quadro dello sviluppo cerebrale formando entrambe l’Albero della Conoscenza Umana; la scienza è infatti paragonabile a ciò che dell´Albero è esteriormente visibile ed ai suoi frutti cognitivi, mentre la Religione ne rappresenta le radici più profonde. "Scienza e Fede" tendono in sostanza a porsi domande esistenziali che hanno la finalità comune di capire l’evolversi...

Read More



Ragioni per una neuroetica connessa ai processi formativi

Questa Rubrica vuole provare a stimolare la ricerca su alcune urgenti questioni. Si tratta di verificare se per il funzionamento di determinate reti neurali siano più idonee certe forme di presentazione dei saperi piuttosto che altre e per quali ragioni specifiche. Jonnathan Cohen afferma (Science, 2003) che per poter attivare quelle aree del cervello che presiedono alle emozioni bisogna porre i dilemmi morali in termini...

Read More



Depressione e mania

SUL DISTURBO I disturbi dell’umore sono il “comune raffreddore” delle patologie psichiatriche maggiori. Chi soffre di sindrome maniaco-depressiva passerà da periodi di iperattività, esaltazione e progetti grandiosi a periodi di abbattimento, senso di colpa e incapacità di provare piacere o addirittura di pensare normalmente. L’affezione di coloro che invece soffrono di grave depressione ricorrente è denominata depressione unipolare o depressione maggiore unipolare. Gli psichiatri raggruppano...

Read More



Pagina 1 di 212