Cervello e Amore

Neuroscienze.netÈ notizia recentemente riproposta da vari giornali e riviste di divulgazione scientifica (1) che recenti studi sul cervello confermano che l’amore è cieco. Infatti un antico detto dice : “L’amore e come una clessidra …quando si riempie il cuore, si svuota il cervello”. L’amore infatti ha una natura arcaica e quindi la tensione amorosa ci rapporta alla nostra essenza emotiva che ci libera da sovrastrutture etiche e morali nonché da quelle di inibizione delle difese modificando la dimensione dello spazio tempo di fuga. L’amore ci libera anche da emozioni frustranti e da cognizioni egoistiche facendoci sentire più vivi e soddisfatti. L’evoluzione dei sistema di lateralizzazione del cervello (2) che è sostanzialmente differente tra l’uomo e la donna, va ad agire diversamente sulla attivazione delle aree cerebrali che vengono ad integrarsi nell’atteggiamento amorosole attivita cerebtali di auto- controllo e di riequilibrio cosciente quali il sistema che interessa il Nucleo ACCUMBENS. ( vedi: http://blog.scuolaer.it/template/Messaggio.aspx?IDBlog=172&IDMsg=3373) Di conseguenza l’AMORE non e del tutto cieco, ma è un sentimento sublime liberatorio delle nostre quotidiane frustrazioni.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre novità direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Ah... gratis!

Fantastico! Ti sei appena iscritto

Pin It on Pinterest

Share This