fbpx

Fiducia e punti controversi

La fiducia si riferisce alla convinzione di una persona che le motivazioni di un altro siano benevoli nei suoi confronti e che l’altra persona risponderà quindi ai suoi bisogni. La fiducia è tipicamente vista come una caratteristica su una persona specifica, sebbene sia stata anche concepita come un tratto della personalità che caratterizza la tendenza delle persone a fidarsi o diffidare degli altri in generale.

I comportamenti e le espressioni verbali sono certamente prove di fiducia – per esempio, quando qualcuno tratta bene e/o dice cose carine – ma questi comportamenti sono semplicemente la prova dello stato mentale interno di fiducia che li causa, non la fiducia stessa. La fiducia nelle persone può comportare la stima delle probabilità di come si comporteranno, ma le persone di solito si fidano degli altri senza alcuna comprensione della probabilità o previsioni precise sui loro comportamenti, per maggiori dettagli,pragmatica-mente.com.

Alcuni filosofi direbbero che la fiducia è un atteggiamento, una relazione astratta tra un sé astratto e un significato astratto della frase. Ma la natura di questi sé, relazioni e significati è in realtà del tutto misteriosa.

Fiducia, visione filosofica VS visione psicologica

Emozioni come la fiducia e l’amore sono modelli neurali che combinano rappresentazioni della situazione di cui tratta l’emozione, valutazioni della rilevanza della situazione rispetto agli obiettivi, percezioni di cambiamenti fisiologici e rappresentazioni del sé che sta avendo l’emozione.”

Al di là della nozione semplicistica, la fiducia presenta diverse ulteriori specificazioni:

  • La fiducia è un insieme di comportamenti, come agire in modi che dipendono da un altro;
  • La fiducia è una credenza nella probabilità che una persona si comporti in determinati modi;
  • La fiducia è un atteggiamento mentale astratto verso l’affermazione che qualcuno è affidabile;
  • La fiducia è un sentimento di fiducia e sicurezza che interessa un partner;
  • La fiducia è un processo neurale complesso che lega diverse rappresentazioni in un puntatore semantico che include le emozioni.

Spesso si scontra la definizione psicologica con quella filosofica: secondo l’alternativa psicologica la fiduciaè un sentimento di fiducia e sicurezza. Molto più plausibile delle opinioni comportamentali, probabilistiche e filosofiche. Ma non viene specificata la natura di questa sensazione. Anche con le giuste rappresentazioni del sé e della persona fidata, la fiducia richiede legami. Sono necessari ulteriori legami per incorporare rappresentazioni di situazioni ed emozioni.La fiducia è raramente assoluta, ma piuttosto limitata a situazioni particolari.

La sfiducia, definizione dell’emozione contraria

D’altra parte, la sfiducia è un processo emotivo che va ben oltre la stima delle basse probabilità che le persone facciano ciò che dovrebbero. Richiede anche la rappresentazione del sé, della persona di cui non si ha fiducia e dell’aspetto rilevante, ma differisce dalla fiducia nell’assegnare emozioni negative simili ad antipatia e paura. Queste reazioni emotive emergono dalla combinazione di valutazioni cognitive su obiettivi insoddisfatti e spiacevoli reazioni fisiologiche a una persona inquietante. Diffidare di qualcuno non è solo una predizione di tradimento, ma anche un brutto sentimento emotivo nei confronti della persona inaffidabile.

Ecco perché è importante gestire la fiducia e costruirla all’interno dei rapporti di coppia: la quantità di fiducia che si sviluppa in una relazione è cruciale perché regola la misura in cui le persone si lasciano impegnare e investire in quella relazione. Cioè, le persone correranno solo il rischio di prendersi cura e attaccarsi a qualcuno che credono ricambi i loro affetti. L’incertezza o l’insicurezza sul fatto che un partner abbia un forte rispetto positivo per sé può far sì che le persone si ritirino o aumentino la loro distanza psicologica dal partner, un comportamento autoprotettivo che riduce il rischio di essere feriti e delusi.

Fiducia, visione filosofica VS visione psicologica

Emozioni come la fiducia e l’amore sono modelli neurali che combinano rappresentazioni della situazione di cui tratta l’emozione, valutazioni della rilevanza della situazione rispetto agli obiettivi, percezioni di cambiamenti fisiologici e rappresentazioni del sé che sta avendo l’emozione.”

Al di là della nozione semplicistica, la fiducia presenta diverse ulteriori specificazioni:

  • La fiducia è un insieme di comportamenti, come agire in modi che dipendono da un altro;
  • La fiducia è una credenza nella probabilità che una persona si comporti in determinati modi;
  • La fiducia è un atteggiamento mentale astratto verso l’affermazione che qualcuno è affidabile;
  • La fiducia è un sentimento di fiducia e sicurezza che interessa un partner;
  • La fiducia è un processo neurale complesso che lega diverse rappresentazioni in un puntatore semantico che include le emozioni.

Spesso si scontra la definizione psicologica con quella filosofica: secondo l’alternativa psicologica la fiduciaè un sentimento di fiducia e sicurezza. Molto più plausibile delle opinioni comportamentali, probabilistiche e filosofiche. Ma non viene specificata la natura di questa sensazione. Anche con le giuste rappresentazioni del sé e della persona fidata, la fiducia richiede legami. Sono necessari ulteriori legami per incorporare rappresentazioni di situazioni ed emozioni.La fiducia è raramente assoluta, ma piuttosto limitata a situazioni particolari.

La sfiducia, definizione dell’emozione contraria

D’altra parte, la sfiducia è un processo emotivo che va ben oltre la stima delle basse probabilità che le persone facciano ciò che dovrebbero. Richiede anche la rappresentazione del sé, della persona di cui non si ha fiducia e dell’aspetto rilevante, ma differisce dalla fiducia nell’assegnare emozioni negative simili ad antipatia e paura. Queste reazioni emotive emergono dalla combinazione di valutazioni cognitive su obiettivi insoddisfatti e spiacevoli reazioni fisiologiche a una persona inquietante. Diffidare di qualcuno non è solo una predizione di tradimento, ma anche un brutto sentimento emotivo nei confronti della persona inaffidabile.

Ecco perché è importante gestire la fiducia e costruirla all’interno dei rapporti di coppia: la quantità di fiducia che si sviluppa in una relazione è cruciale perché regola la misura in cui le persone si lasciano impegnare e investire in quella relazione. Cioè, le persone correranno solo il rischio di prendersi cura e attaccarsi a qualcuno che credono ricambi i loro affetti. L’incertezza o l’insicurezza sul fatto che un partner abbia un forte rispetto positivo per sé può far sì che le persone si ritirino o aumentino la loro distanza psicologica dal partner, un comportamento autoprotettivo che riduce il rischio di essere feriti e delusi.