fbpx


 Dopo il Pontefice emerito Benedetto XVI, anche Papa Francesco ha espresso gratitudine e apprezzamento al professor Guido Brunetti per il “cordiale gesto” dell’omaggio di un suo libro (Pillole per vivere sereni e felici,Campanotto Editore).

   In un messaggio molto articolato, il Papa tra l’altro manifesta al noto professionista e scrittore “gioiosa vicinanza spirituale”, assicurando “un fervido ricordo del Signore”; invitando a “testimoniare” la vittoria di Cristo sulle tenebre del Male, “riscoprendo” le opere di misericordia corporale e spirituale e “raccomandando” di “chinarsi” sui soggetti più bisognosi.

   Il volume comprende 320 “formule specifiche intenzionali” (FIS) costruite per svolgere una funzione terapeutica, e dunque dare benessere fisico e mentale.

   “Quid est vita beata”? Risponde Seneca: “Perpetua tranquillitas”, cioè la tranquillità dell’animo, quello status che gli antichi pensatori greci chiamavano euthymia.

   L’approccio psicanalitico, l’ipnosi e i metodi di training autogeno sono tante vie per raggiungere uno stato di benessere bio-psichico.

   Nella misura in cui la psicoterapia funziona- afferma l’autorevole neuro scienziato e premio Nobel per la medicina, Eric R. Kandel- “funziona allo stesso livello dei farmaci, quello dei circuiti neurali e delle sinapsi”. Si tratta di una grande prospettiva ricca di feconde conseguenze.

   Lo stato di serenità interiore e di calma genera poi anche una condizione di eudemonia, la felicità intesa come scopo della vita e come fondamento dell’etica e della virtù, secondo le teorie di Socrate, Platone e Aristotele. In Socrate, l’eudemonia richiama infatti la presenza del buon daimon o spirito-guida.

Leggi anche