Neurobiologia dei Processi Cognitivi Legati alla Memoria

memoriaDai tempi antichi l’Uomo cerca scoprire il segreto del “luogo della memoria”, perchè? Forse perché siamo un po’ quello che ricordiamo. Se di qualsiasi esperienza non rimane traccia nei nostri ricordi, quell’esperienza è come non fosse mai esistita. Perciò è importante che dalla memoria a breve termine, le esperienze, per essere ricordate, passino alla memoria a lungo termine. Forse per questo motivo l’Homo sapiens ha cominciato a rappresentare le cose, e più usava la rappresentazione, più si accumulavano le nozioni. Da qui nasce la memoria esterna, non in competizione alla memoria interna, ma progredisce in parallelo. Le neuroscienze cercano di definire il “luogo della memoria” con i mezzi che la scienza mette a disposizione (TAC, FMRI ecc.) e l’informatica cerca di allargare in modo esponenziale (tramite le scienze computazionali) la capacità di accumulare informazioni nel minor spazio possibile col minor consumo d’energia possibile.

Articolo completo qui:
http://www.psicolab.net/public/pdfart/2548.zip

Scarica il PDF 

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre novità direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Ah... gratis!

Fantastico! Ti sei appena iscritto

Pin It on Pinterest